Una breve descrizione

6.1

L'emangiosarcoma nei cani è una malattia molto complessa che si incontra regolarmente nella pratica clinica veterinaria. Sfortunatamente, questo tipo di cancro è abbastanza comune nei cani. Circa il 90% dei pazienti con cancro canino muoiono a causa di questa malattia entro un anno dalla diagnosi.

L’emangiosarcoma è inizialmente formato da cellule tumorali che rivestono piccoli vasi sanguigni. Essi sono portati a diffondersi rapidamente in aree remote del corpo del cane. Questa situazione è nota come "metastasi".

Il cancro delle pareti dei vasi sanguigni può verificarsi:

  • all'interno delle cavità corporee, es. milza, fegato, rene, cuore.
  • sulla superficie della pelle (superficie cutanea)
  • appena sotto la pelle (sottocutaneo o intramuscolare)
  • ne esiste anche una forma ossea (chiamata oculare)

In caso di emangiosarcoma cutaneo (dermico), se è coinvolto solo il derma (superficie della pelle), si può facilmente procedere alla rimozione chirurgica e presenta un'eccellente possibilità di recupero completo. Tuttavia, la prognosi con forme sottocutanee (sotto la pelle) e intramuscolari (tessuto muscolare) è meno ottimistica.

  

Sfortunatamente, l'emangiosarcoma interno (organi nella cavità addominale) è quasi certamente fatale. Le crescite che si formano nella milza, nel cuore, nei reni o nel fegato sono difficili da rilevare finché non diventano abbastanza grandi da rendere visibili i sintomi. Anche a livello microscopico, l'emangiosarcoma può diffondersi e progredire in tutto il corpo, formando tumori pieni di sangue praticamente ovunque. Il tessuto canceroso che forma queste masse non è forte come il tessuto normale e può rompersi se riempito di sangue, causando improvvise e gravi emergenze emorragiche interne. Tale crisi emorragica interna è resa evidente da uno sbiancamento improvviso della lingua e delle gengive, debolezza e collasso.

Molto spesso, quando l'animale arriva alla clinica del veterinario, è troppo tardi per fornire cure efficaci.

I proprietari che dovessero notare eventuali anomalie della pelle (cambiamenti di colore), grumi nell'addome o debolezza anormale nel loro animale domestico dovrebbero consultare immediatamente un veterinario e insistere per effettuare uno screening approfondito (analisi del sangue, analisi delle urine, biopsia, ecografia ...).

 

 

Cause dell’emangiosarcoma nei cani

6.2


Predisposizione genetica


Età


Eccessiva esposizione al sole (emangiosarcoma cutaneo) nei cani con pigmentazione minima e pelo sottile


Non ci sono conoscenze certe sufficienti riguardo ad altre cause (alimentazione, stress permanente, esposizione a sostanze chimiche ....?)


Le vere cause dell'emangiosarcoma, come le cause della maggior parte degli altri tipi di cancro, non sono ancora ben comprese. L’emangiosarcoma può svilupparsi ovunque sulla superficie del corpo di un cane, appena sotto la pelle o all'interno dei suoi organi interni. Qui, l'emangiosarcoma tende a manifestarsi più frequentemente nel cuore, nella milza, nel fegato, nel rene, nella cavità addominale, negli occhi e nelle ossa. Infatti, l'emangiosarcoma del cuore è uno dei tumori più comuni che colpiscono il cuore dei cani.

Il fatto che determinate razze e dimensioni di cani siano predisposti allo sviluppo dell’emangiosarcoma suggerisce che esiste una componente genetica per la sua causa.

Diagnosi di emangiosarcoma nei cani

6.3

  •  

    Livello dermico / pelle: emangiosarcoma cutaneo

    L’emangiosarcoma dermico si presenta con noduli bluastri, neri o rossi sulla pelle. Questa condizione può avere una componente legata all’esposizione al sole e si verifica in aree con una crescita dei peli più rada. I cani con i pelo corto e bianco sono a maggior rischio.

    Consultate subito un veterinario e insistete per fare uno screening approfondito. Un veterinario effettuerà un'ispezione fisica del nodulo e invierà un campione a un laboratorio per l'analisi.

    Le aree glabre della pelle di un cane, come la pancia e l'interno coscia, sono inclini a sviluppare un emangiosarcoma dermico o cutaneo. I cani con questo tipo di emangiosarcoma hanno spesso una storia di esposizione prolungata alla luce solare. L’emangiosarcoma dermico di solito si presenta come un tumore solitario e non è così probabile che si diffonda - o che sviluppi metastasi - come altri tipologie di questo cancro.

     

    Ulteriori letture:

    http://www.petmd.com/dog/conditions/cancer/c_dg_hemangiosarcoma_skin

  •  

    Emangiosarcoma interno / viscerale

    Sfortunatamente, l'emangiosarcoma interno viene spesso diagnosticato troppo tardi a causa della comparsa improvvisa di sintomi. Tuttavia, se un tumore si trova vicino alla pelle, può essere rilevato precocemente. Esistono diversi modi per identificare il cancro:

    Il veterinario cercherà il gonfiore generale dell'addome e guarderà le gengive del cane per vedere se sono pallide (un semplice controllo per l'emorragia interna). Saranno anche richieste analisi del sangue, analisi del campione di urina e imaging medico (ecografia) del torace e dell'addome. Potrà essere eseguita una biopsia del tumore (campione del tessuto canceroso), ma con attenzione per evitare di scatenare una crisi interna di sanguinamento e diffusione del tumore lungo il percorso dell’ago.

  • Livello dermico / pelle: emangiosarcoma cutaneo

    L’emangiosarcoma dermico si presenta con noduli bluastri, neri o rossi sulla pelle. Questa condizione può avere una componente legata all’esposizione al sole e si verifica in aree con una crescita dei peli più rada. I cani con i pelo corto e bianco sono a maggior rischio.

    Consultate subito un veterinario e insistete per fare uno screening approfondito. Un veterinario effettuerà un'ispezione fisica del nodulo e invierà un campione a un laboratorio per l'analisi.

    Le aree glabre della pelle di un cane, come la pancia e l'interno coscia, sono inclini a sviluppare un emangiosarcoma dermico o cutaneo. I cani con questo tipo di emangiosarcoma hanno spesso una storia di esposizione prolungata alla luce solare. L’emangiosarcoma dermico di solito si presenta come un tumore solitario e non è così probabile che si diffonda - o che sviluppi metastasi - come altri tipologie di questo cancro.

Trattamento dell’emangiosarcoma nei cani

6.4

Nel caso di emangiosarcoma dermico - cutaneo o sottocutaneo o intramuscolo – di solito si raccomanda un'attenta rimozione chirurgica. Se il tumore si è infiltrato negli strati inferiori della pelle, dei muscoli o degli organi interni, tuttavia, la chemioterapia viene spesso somministrata anche per ritardare le metastasi. L'escissione chirurgica combinata con la chemioterapia fornisce una buona prognosi per il cancro cutaneo, tuttavia ha meno successo per le tipologie sottocutanea e intramuscolare. Se non è stato possibile esportare il tumore a causa della sua posizione, o se è stato rimosso solo in parte, sarà raccomandata la radioterapia.

Il trattamento dell’emangiosarcoma interno dipende dall'estensione e dalla dimensione dei tumori (il loro stadio, per usare la terminologia medica veterinaria). Nei casi in cui il tumore sia localizzato nella milza e sia integro, la rimozione chirurgica unita alla chemioterapia può fornire un tempo di sopravvivenza medio compreso tra 2 e 4 mesi. Solo il 10% dei cani sopravvive per più di un anno con emangiosarcoma interno.



Le complicanze di questo cancro includono:

disturbi della coagulazione del sangue che portano a emorragia


dolore intenso se il cancro si diffonde alle ossa


convulsioni o altri problemi neurologici con metastasi cerebrali


debolezza e vomito.


 

Sfortunatamente, a seconda dell'entità dell'invasione del cancro nelle aree circostanti, non è sempre possibile rimuovere tutto il tessuto canceroso. Radiazioni, chemioterapia e altre tecniche disponibili possono essere utilizzate per trattare - o almeno gestire – l’emangiosarcoma.

Mentre queste tecniche possono aiutare a prolungare la vita di un cane, esse non rappresentano quasi mai una cura completa. Questo è purtroppo vero anche se i tumori vengono rimossi prima che ci siano prove evidenti della loro diffusione.

Prognosi di recupero nell’emangiosarcoma nel cane

6.5

Se si tratta di emangiosarcoma dermico / cutaneo puro vi sono possibilità di sopravvivenza se il tumore è piccolo e rimosso completamente. Non si raccomanda la chemioterapia, solo la chirurgia.

Saranno necessari appuntamenti di follow-up e imaging per assicurarsi che il tumore non si sia diffuso (metastasi) o recidivato.

Nel caso in cui siano presenti metastasi, la prognosi è spesso nefasta.

L’emangiosarcoma interno è quasi sempre fatale. I tumori rotti e sanguinanti possono essere dolorosi: sia che vi sia stiramento della capsula venosa sia a causa della compressione di altri organi come causa dell'emorragia. Il dolore può essere gestito principalmente da un punto di vista medico, ma la gravità del tumore è tale che il recupero non è possibile e gli animali spesso soccombono alle complicazioni di convivere con esso.

Un cane con diagnosi di emangiosarcoma merita cure di supporto  gentile, indipendentemente dal fatto che si siano tentati o meno un intervento chirurgico, una chemioterapia o altri trattamenti. Ciò potrebbe includere la somministrazione di liquidi per via endovenosa per mantenere il cane ben idratato. Le trasfusioni di sangue possono essere appropriate, a seconda delle condizioni del cane. Certamente, un ambiente di vita pulito, caldo e sicuro, una dieta di alta qualità e l'accesso gratuito all'acqua sono sempre importanti per il comfort e il benessere generale del cane.

Sfortunatamente non esiste un modo noto per impedire che l'emangiosarcoma interno si formi e si diffonda. Certamente, scegliere una dieta intera di alta qualità e avere acqua sempre disponibile può aiutare a rafforzare il sistema immunitario e quindi promuovere una vita lunga, sana e, si spera, libera da malattia.

È inoltre importante che i nostri cani siano regolarmente visitati da un veterinario per controlli e vaccinazioni. Analisi del sangue di routine, analisi delle urine, esame fisico approfondito ed esame ecografico dell'addome, eseguite due volte l'anno dall'età di circa 5 anni (a seconda della razza e delle sue dimensioni), possono identificare malattie o disturbi dei reni, fegato, milza, ghiandole surrenali, cuore, polmoni,  tiroide e altri organi vitali, anche prima che il proprietario del cane veda i sintomi.

La diagnosi precoce è uno dei modi migliori per prevenire o ritardare la progressione della malattia e migliorare le possibilità di recupero parziale o completo del cane.

Questi esami possono essere piuttosto costosi, quindi assicurati di stipulare una buona polizza assicurativa quando acquisti un cane (vedi capitolo 14).

Modalità con cui l’emangiosarcoma colpisce i cani 

6.6

Mentre è difficile dire con certezza in che modo un cane con emangiosarcoma viene colpito dalla sua condizione, le testimonianze di persone con questa malattia e le osservazioni sui cani, suggeriscono che l'emangiosarcoma causa solitamente una grande quantità di disagio e dolore, specialmente nelle fasi successive. I sintomi esatti dipenderanno dal sito del tumore primario (fegato, milza, cuore, pelle, ossa, altro) e da dove il tumore si è diffuso. Le cure palliative potrebbero essere un'opzione da considerare per migliorare la qualità della vita del cane durante quest'ultima fase della sua vita.     → vedi capitolo 9

 

Risorse e ulteriori letture:

https://scholar.google.ch/scholar?start=10&q=Hemangiosarcoma+with+dogs,+symptoms,+diagnosis+and+treatment&hl=fr&as_sdt=0,5&as_vis=1

https://wagwalking.com/condition/hemangiosarcoma

http://www.petwave.com/Dogs/Health/Hemangiosarcoma/Symptoms.aspx